Non sembra vero che siano passati tanti anni da quando un gruppo di amici ha organizzato la prima Remada a Seconda  nel lontano 1981.

Inizialmente era una scommessa, ma poi con il passare degli anni e osservando l’interesse che suscitava la manifestazione, non solo in acqua ma anche negli argini e in tutti i Comuni dove passava la Remada, si è pensato che quel gruppo di amici avevano iniziato un cammino importante e interessante.

Il compito che si erano dati e che tutt’ora stiamo cercando in tutti i modi di portare avanti e quello di valorizzare e far rivivere le vie d’acqua per riscoprire e favorire la navigazione lungo i fiumi creando un rapporto più concreto tra noi e l’ambiente che circonda i nostri corsi d’acqua, perché essi possiedono ancora oggi una ricchezza culturale, ambientale e ricreativa da salvaguardare e riscoprire.

Con le stesse motivazioni da alcuni anni promuoviamo, in collaborazione con le Pro Loco di Bovolenta e di Pontelongo nei mesi di luglio e agosto, delle gite sul Bacchiglione verso Venezia e le sue Isole, partendo da Pontelongo.

Credo sia doveroso da parte nostra ringraziare quanti hanno contribuito in questi anni in vario modo a far sì che questa manifestazione possa continuare a riproporsi e in particolare: la Provincia di Padova, i Comuni rivieraschi, gli Sponsor, tutte quelle persone che con il loro impegno, anche manuale, fanno si che questa manifestazione continui e a tutte quelle persone che con le loro imbarcazioni variopinte partecipano tutti gli anni alla Remada.

“Remada a Seconda”. Il termine “.. a seconda”, veniva usato dai “barcari” quando solcavano i fiumi con i loro “burci” (tipica imbarcazione in legno a chiglia piatta, adatta alla navigazione su fondali bassi) a favore della corrente dell’acqua.

PROGRAMMA 2017

REGOLAMENTO REMADA A SECONDA 2017

FOTOGALLERY

contatti
Torna Su